Asset 1 SHOW FAVOURITES

Primavera

Home / Primavera

Primavera

La primavera è indubbiamente la stagione preferita da molti. Annuncia la fine dell’inverno e del freddo e porta il risveglio della natura e un’anelito di vita nuova. Creta e Agios Nikolaos accolgono la primavera prima di altre regioni della Grecia e dell’Europa a motivo della loro posizione geografica, costituendo la propaggine più meridionale del continente nel mezzo del Mediterraneo. Di solito, sin dalla fine di febbraio il clima si fa più mite e strizza l’occhio ai locali e ai visitatori.

Favourite
Asset 1

Chi giunge ad Agios Nikolaos al volgere dell’inverno rimane piacevolmente sorpreso dal bel tempo che sovente vi trova, anche all’inizio della primavera, nonché dal vedere molti bagnanti sulle spiagge. In primavera, la gente del posto si gode il sole e il mare, le cui acque sono molto più calde che in altri punti della Grecia e del Mediterraneo. Agios Nikolaos offre al visitatore l’opportunità di fare il bagno anche in città, in quanto il capoluogo ha molte spiagge dalle acque cristalline insignite di anno in anno della bandiera blu. Allo stesso tempo le acque sono particolarmente sicure e calme grazie al particolare rilievo della costa, caratterizzato dalla presenza di numerose insenature e calette nell’arco del più ampio golfo di Mirabello che abbraccia la città e la zona circostante.

In primavera riprendono inoltre la loro attività esperti professionisti i quali offrono lezioni di immersione e di esplorazione dei meravigliosi fondali della zona, noleggiando l’apposito equipaggiamento. Lo stesso dicasi per chi desidera praticare il windsurf o altri sport acquatici come il kayak e il SUP. Infatti, sulla spiaggia dell’Ente per il Turismo (EOT), nel capoluogo di Agios Nikolaos, è presente un’accademia di SUP dove potrete accostarvi a questa specialità in assoluta sicurezza. Sono tanti i bambini che ogni anno si iscrivono all’Accademia. In primavera tutte queste attività si possono praticare in modo più agevole e sono meno affollate, in quanto la stagione turistica è ancora agli inizi. Lo stesso vale per le attività che si svolgono lontano dal mare, come l’alpinismo e l’arrampicata (a Kalo Horio c’è un campo di arrampicata con percorsi delimitati), l’attraversamento di gole e l’escursionismo. In primavera, le miti temperature medie, che si mantengono comunque al di sotto dei 30 gradi, soprattutto all’inizio della stagione, sono un alleato prezioso per chi ha in animo di camminare e scoprire lo splendido entroterra potendo così ammirare la straordinaria flora cretese, con fiori di campo dappertutto e centinaia di erbe aromatiche. Nel territorio del comune di Agios Nikolaos, i visitatori hanno l’opportunità di seguire itinerari ben tracciati calcando vecchi sentieri e non solo, molti dei quali includono alcuni dei pittoreschi paesini della zona (Kritsa, Kroustas, Potamoi), la cittadina di Neapoli e l’altopiano di Katharo. All’inizio della primavera, soprattutto se febbraio è stato mite, il paesaggio si colora di mandorli in fiore, una coltura diffusa nella zona sin dall’antichità, come testimonia anche l’esistenza di una tradizionale bevanda analcolica alle mandorle, detta “sumada”. Percorrere i sentieri della zona è un vero piacere.

La primavera è anche un periodo di grande devozione religiosa, in quanto coincide con la Settimana Santa e la Pasqua. Le celebrazioni che si svolgono nella zona sono molto belle e si protraggono per tutta la durata della Settimana Santa. Numerose sono le usanze locali la cui origine si perde nella notte del tempo, mentre la notte del Sabato Santo, che per il culto ortodosso coincide con la Prima Resurrezione, le celebrazioni hanno particolare rilievo nella città di Agios Nikolaos dove, nel mezzo del Lago Voulismeni, viene acceso un grande fuoco e migliaia di visitatori si radunano ogni anno per ammirare lo spettacolo fantasmagorico completato dalle migliaia di stelle filanti che illuminano il cielo. Molto particolare è anche la celebrazione della Seconda Resurrezione (Liturgia dell’Amore) che si svolge nel pomeriggio della domenica di Pasqua a Kritsa.

Naturalmente, anche i numerosi monasteri della zona celebrano solennemente la Settimana Santa e molti fedeli vi convengono il Sabato Santo per la liturgia della Prima Resurrezione
La primavera è l’epoca migliore per gustare l’autentico yogurt fresco come pure altri prodotti caseari (formaggi, creme), poiché il latte prodotto è di ottima qualità, nutrendosi le pecore e le capre delle tante verdure diverse che crescono nella zona. In effetti, la stagione è indicata per la raccolta delle erbe e Creta è famosa per le sue verdure selvatiche (radicchio, “stamnagathi”, “harakoules”, prezzemolo selvatico e altre). Queste semplici verdure rappresentano sin dall’antichità degli ingredienti fondamentali dell’alimentazione cretese e possiedono proprietà lenitive e medicinali. Un vero e proprio superfood che abbonda nella regione, così come l’origano, che in primavera diffonde il suo meraviglioso profumo sulle alture. Nelle parti più montuose dell’entroterra si possono gustare deliziose mele, mentre una squisita prelibatezza e un ottimo accompagnamento per il raki sono i carciofi che abbondano in aprile e maggio. La gente del posto ne mangia il cuore crudo, condito con sale e limone. Il carciofo è considerato uno degli ortaggi più benefici per la salute.

Agios Nikolaos vi dà il benvenuto indossando il suo manto primaverile trapuntato di fiori, aromi, erbe, odori e sapori. Il mare onnipresente, il sole che splende e la gentilezza dei suoi abitanti colmeranno il vostro cuore di gioia. Benvenuti!

wpChatIcon