Asset 1 SHOW FAVOURITES

Laura

Home / Laura

Laura

Abbiamo visitato Agios Nikolaos lo scorso settembre e abbiamo scoperto che, oltre alla città, che è bellissima, ci sono tante cose da vedere e da fare anche nei paesini limitrofi. In particolare, la nostra grande fortuna è stata che ci avessero consigliato di visitare Kritsa.

Prima di fare ingresso in paese, ci siamo fermati alla chiesa della Panagia Kera per ammirare l’impressionante affresco di San Francesco d’Assisi è siamo rimasti incantati dall’atmosfera di questa chiesa. Ci hanno suggerito di visitare anche altre chiese del paese, aventi interesse architettonico, come la chiesa dell’Afentis Christos, quella di San Giorgio con scene dalla vita del santo e quella della Metamorfosi del Salvatore, con gli affreschi datati dal 12o al 13o secolo. Non si trovano molto lontane l’una dall’altra, quindi abbiamo deciso di vederle tutte. Abbiamo visitato anche due musei, il museo «Rodanthi», con piante ed erbe di Creta e la «Casa di Kritsopoula», un piccolo museo del folclore. In paese è stato anche molto interessante visitare la sede della locale cooperativa che produce l’olio d’oliva e quella della cooperativa delle donne, dove abbiamo avuto la fortuna di assaggiare deliziosi dolci tradizionali fatti a mano.

Ci è stato quindi suggerito di andare anche in un paesino non lontano, Kroustas, dove siamo tornati anche il giorno successivo, per visitare il sito dell’antica città di Lato, che ci ha molto colpito. Ci siamo seduti in un locale tradizionale dove abbiamo assaggiato del pane «eftazimo» appena fatto, dei cavatelli lavorati a mano, «mizithropites» di ricotta, che si mangiano con miele anch’esso di produzione locale e mandorle, di cui è ricca la campagna circostante. Avevamo fretta di terminare il nostro pasto in modo da non perdere il tour del miele e del pane «eftazimo» che, come abbiamo appreso, contiene peperoncini piccanti e ceci triturati. Ci hanno suggerito di gustarlo caldo con il miele e così abbiamo fatto. Andandocene, abbiamo preso sia del pane «eftazimo» che del miele. Girando per il paese, siamo rimasti colpiti dalle donne sedute sul davanzale a chiacchierare mentre lavoravano a maglia, le quali ci salutavano molto cordialmente Non ce ne volevamo più andare, così abbiamo camminato per le strade del paese e abbiamo bevuto un caffè in un bar tradizionale, osservando la gente del posto.

Ci è stato detto che anche un altro paese, Prina, collegato con Kroustas da un sentiero che attraversa il bosco, è famoso per il suo miele. Sfortunatamente, tuttavia, non abbiamo avuto il tempo di seguire né questo né gli altri itinerari escursionistici della zona. Spero vivamente di poterlo fare al nostro prossimo passaggio!

Favourite
Asset 1
wpChatIcon